Modificare il numero di Kernel presenti in Grub

Da FOL Wiki.
Versione del 17 mag 2013 alle 07:49 di RobertMayr (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Introduzione

Quando si avvia un computer sul quale Fedora è il sistema operativo prescelto, dopo il boot compare GRUB2, nel quale c'è almeno una riga che indica il kernel che sta per essere lanciato (di solito parte in automatico dopo pochi secondi).
In seguito le righe aumenteranno man mano che si installeranno nuovi kernel.

Verifica

Dalla versione 8 "Werewolf" di Fedora il file da modificare è:

/etc/yum.conf

e va modificato con un editor di testo per aumentare (o diminuire) il numero di pacchetti da mantenere contemporaneamente.
Subito dopo l'installazione in genere sono presenti le seguenti righe:

[main]
cachedir=/var/cache/yum/$basearch/$releasever
keepcache=0
debuglevel=2
logfile=/var/log/yum.log
exactarch=1
obsoletes=1
gpgcheck=1
plugins=1
installonly_limit=3

Il valore da modificare è l'ultima riga, installonly_limit=3, e va modificato con il numero di pacchetti, e quindi anche di kernel, che si vuole avere contemporaneamente. Questo ovviamente influisce su quei pacchetti che permettono di averne più versioni contemporaneamente, come appunto il kernel.

Nel conteggio NON sono ovviamente compresi i vari kernel-devel, kernel-headers ecc. che servono per svolgere compiti particolari ma non possono esistere 'da soli', cioè senza il kernel di base.

Modifica del file

Naturalmente è sempre buona norma salvare la versione iniziale prima di cambiarla:

# cp /etc/yum.conf /etc/yum.conf_backup

(o qualsiasi altro nome che faccia ricordare cosa sia).
Procedere poi alla modifica vera e propria:

# vim /etc/yum.conf

e modificare la riga come detto precedentemente.

Sezione da non modificare

Tenere conto che se si utilizza qualche plugin (per esempio fastestmirror o presto), nel file ci sarà anche la riga:

plugins=1

dove il numero non indica la quantità di plugin attivi nella propria installazione, ma va inteso in senso binario: 1 significa che questa opzione è attivata e funzionante, 0 che è disattivata.
Per maggiori delucidazioni e approfondimenti, in ogni caso, è opportuno prendere visione direttamente della pagina di manuale specifica:

$ man yum.conf

che è molto chiara, assai dettagliata e permette di specificare moltissime altre opzioni, oltre a queste di "base".