Skype repo

Da FOL Wiki.

Introduzione

Skype è un software proprietario di messaggistica istantanea e VoIP. Una soluzione alternativa a skype può essere, ad esempio, l'applicazione non proprietaria ed open-source Ekiga.

Risoluzione dipendenze

Skype, essendo, come già detto, software proprietario, mette a disposizione un RPM già compilato per Fedora, ma questo pacchetto necessita di librerie a 32bit per funzionare; gli utenti che usano versioni di fedora con architetture differenti sono costretti ad installare tutte le dipendenze a 32bit. Per installare le dipendenze:

# yum install libXScrnSaver.i?86 libX11.i?86 libXv.i?86 libv4l.i?86 alsa-plugins-pulseaudio.i?86 qt-x11.i?86
Warning.png Attenzione !
Skype ha messo a disposizione un repository come installazione alternativa. Tale procedura è sconsigliata perché installa una versione obsoleta e non funzionante di skype.

Installazione tramite pacchetto RPM

Innanzitutto bisogna provvedere a scaricare l'ultima versione di skype disponibile per fedora. È sufficiente andare sul sito ufficiale sotto la voce download o più semplicemente reperirlo direttamente da qui.

Da terminale raggiungere la cartella dove è stato scaricato il pacchetto (probabilmente $HOME/Scaricati) e installarlo:

$ cd /percorso/fino/a/skype
$ su
# yum install ./skype-*

Installazione alternativa tramite lpf

Skype può essere installato anche tramite lpf, che sta per Local Package Factory, disponibile nei repository RPMFusion. Questo programma, semplice e user-friendly per l'interfaccia grafica di cui è fornito, consente di creare un pacchetto aggiornato all'ultima versione disponibile di skype.

Per installarlo da terminale è sufficiente eseguire:

# yum install lpf-skype

Per iniziare la costruzione e la creazione del pacchetto skype si può lanciare il programma dal menù dell'utente, oppure da terminale con:

# lpf update skype

L'esecuzione di lpf creerà un pacchetto rpm locale e provvederà alla sua installazione.