Pizzata 2010

Da FOL Wiki.
Info.png '30 aprile...27 birre...12 partecipanti...5 anni FOL...2a pizzata...1 torta!'
Questo è in cifre quanto successo alla nostra pizzata e potremmo anche finire qui poichè il resto è poco edificante....... Ma sono certo che mi uccidereste se non racconto tutto.
Quello che segue è un divertente e personale racconto di quello che è successo quella sera...

Come già la prima volta, avevo tanti dubbi, soprattutto perché, ahimè, conoscevo quasi tutti i partecipanti che non sono proprio un bel vedere; speravo che almeno quelli nuovi fossero un po' più seri, ma non avete idea di quanto fossi fuori strada, non c'è limite al peggio. Ripetere una serata divertente come la precedente non era sicuramente facile, ma dal mio punto di vista avevo fatto tutto, quindi non dipendeva più direttamente da me.
Mi avvio verso Milano, stavolta senza sfruttare mailga che, visto l'anno scorso, mi avrebbe portato sicuramente a Taranto passando per Oslo, e mentalmente ripasso gli utenti che sarebbero intervenuti, anche se purtroppo molti avevano disdetto all'ultimo secondo.

C'è chi, bontà loro, arriva dal Sud-Italia, chi dalla Svizzera, chi da Genova, chi da Trieste... insomma, visto l'entusiasmo che hanno dimostrato cercavo di convincermi (senza riuscirci) che anche se avessero avuto un look uraniano o svizzero sarebbe andata bene lo stesso.
L'unica persona seria poteva essere solo un amico di mailga che si era unito alla serata, ed il fatto stesso che fosse amico suo mi ha fatto elevare il livello di attenzione al codice rosso (avete presente lo stesso livello che in America usano per segnalare il pericolo antrace? Ecco! proprio quello).

Motobruno anche tra 25 anni avrà lo stesso aspetto (NB: il cartello di divieto di sosta accanto alla sua macchina)

Assorto nei miei pensieri arrivo in pizzeria senza quasi accorgermene. In effetti avevo anticipato i tempi per accordarmi per la serata e lasciare lì alcune cose che non volevo portare in giro per Milano.
Cominciamo bene! mi dico mentre guardo la saracinesca laconicamente chiusa..... Non avevano ancora aperto, tuttavia era già presente il nostro amato tassita svizzero (se devo essere onesto preferivo la pizzeria.....), corredato della sua leggendaria chioma e tra il pensiero della pizzeria chiusa e quello di aver bisogno di notte di un taxi a Chiasso (quello di Motobruno, appunto), confesso di avere pensato al suicidio.
Pensiero subito rientrato per l'arrivo del proprietario (Nino) della pizzeria che non finirò mai di ringraziare per avermi permesso di distogliere il pensiero da come poteva essere il taxi di Bruno.

Ecco il mitico binario 12, le FS mi hanno promesso un binario rawhide per la prossima volta...!

Mi accordo con il proprietario e abbandono Motobruno per recarmi in stazione al punto di incontro con coloro che sarebbero venuti in treno (e che Dio mi assista!).....
L'appuntamento era al binario 12 (e quale se no, visto che siamo alla versione 12 di Fedora, anche se Sandro avrebbe insistito con Trenitalia per avere un binario rawhide con i driver nvidia), ma grazie al look del nostro caratteristico uraniano li avrei trovati anche senza ritrovo preciso, anzi, credo che li avrei trovati tranquillamente in guardina.
Sono presenti Virus (chi lo ammazza a questo...), MarioS, Conoscenza (già spaesato e pentito) e Pocoto.

Virus ormai non ce la fa più a sopportare il barbuto Mario!

Virus, che nel frattempo si era rassegnato al fatto che io ero uno "uaglione", guarda MarioS incredulo ed esclama: "Mario, ca' barba???" che poi deve essere il modo uraniano per dire "Mario, che piacere conoscerti. Ti trovo molto bene, a casa? Perfetto! Gli studi come procedono? Sono veramente contento di vederti".
In tutta risposta Mario, sottovoce, definisce virus uno "stronzo, perché la barba me la sono pure fatta prima di venire..." che invece deve essere il modo friulano per dire "Il piacere è anche mio, anche tu stai molto bene, la famiglia? A posto? Mi mancano ancora alcuni esami e tu? I tuoi studenti? Ma sai che anche io sono molto contento di vederti?". Come se non bastasse mi volto e vedo l'amico virus che si avvicina al povero conoscenza dicendo: "Hai finito di rompere i gabasisi, con quei quesiti del kaiser sul forum ?" Già era spaesato, ma ora la faccia di conoscenza era diventata davvero da fumetto...

Conoscenza (dietro) ha un espressione spaesata.

Dopo i convenevoli ci avviamo verso la linea verde che in pochi minuti ci porta a Moscova, la fermata nelle immediate vicinanze della Pizzeria Fuoco.

Il mitico mailga con un suo carissimo amico!

Ci aspettano il solito (pesante!) mailga che ha portato un suo amico (fedoriano, ma allora ancora non iscritto a FOL e, dopo la serata, ancora adesso non iscritto a FOL), sandro1972, escher (che finalmente precisa che il suo nick è ispirato al pittore e quindi si legge alla tedesca "escer", per tutti, tranne per quel somaro di mailga che piuttosto che chiamarlo escer si spara un colpo nei maroni) e Motobruno (fuori dalla pizzeria ormai da un'ora, al quale tutti i passanti chiedevano informazioni su come arrivare da qualche parte visto che sembrava essere stato messo lì apposta). 10 persone, geno e barone ci avvisano che stanno arrivando, erano vicini, dall'altra parte di Milano!!!!, e quindi decidiamo di fregarcene di loro ed entrare per prendere posto. Già mailga pensava di fare sedere Geno e Barone in un tavolino separato, a causa del ritardo (bannarli non poteva....).

Il ritardatario Barone con MarioS e Motobruno.

Arriva il cameriere e da buon organizzatore, mentre nessuno mi guardava, decido di ordinare degli antipasti per tutti (in realtà l'ho fatto perché non avevo praticamente pranzato).
Eravamo in un locale che si vantava di essere gestito da "terroni d.o.c.", quindi vai con le specialità napoletane e questo viene apprezzato non solo dall'uraniano, ma anche da altri utenti, a giudicare dai piatti vuoti da tutti. Pare che mailga abbia mangiato per farmi dispetto, svuotando tutti i piatti all'inverosimile cercando di affamarmi; ma sono voci di corridoio.

Con il passare dei minuti, il nostro cameriere capisce che al posto dei bicchieri ci vorrebbe un birradotto al nostro tavolo, e quando arriva con una birra media che non sembra essere di nessuno, impara subito dove metterla: sul posto dell'uraniano, che ci conferma che la birra sul suo pianeta si usa anche per annaffiare i fiori e viene prodotta naturalmente nei geiser, di cui il suo pianeta è pieno. Non solo, quando è ora di ordinare le pizze virus chiede la "rot' e carr", ovvero il pizzone (e poi ero io il mangione??). Risposta negativa, quindi optiamo per una diavolina...purtroppo ci portano solo la pizza.

Pare che ai triestini piace la cucina uraniana, mentre sandro1972 studia gli ingredienti!

Nota a parte merita la pizza scelta da Sandro, che contiene funghi, rucola, formaggio, gamberetti, prosciutto cotto, crudo, pancetta, mozzarella, patatine, tonno, cipolle, peperoni e qualsiasi altra cosa possa venire in mente ad un essere umano (virus escluso, quindi).... Il povero mailga ha provato ad assaggiarla e ci ha ha riferito poi che si è visto scorrere la vita davanti agli occhi ed ha sentito le campane di una chiesa suonare a morto.
La serata procede bene, l'amico di mailga si ambienta facilmente proprio perché se uno riesce a sopportare lui è facile inserirsi in una compagnia di mezzi matti (mezzi???). Più faticosa la serata per conoscenza, che secondo me si è chiesto più volte dove era finito e perché e noi, più volte, ci siamo chiesti perché dargli torto (da allora non ha più scritto su FOL, temo stia installando Ubuntu anche sul microonde).

Sandro ha coinvolto il povero conoscenza nella configurazione dei driver, sembrano avere la stessa faccia incredula.

Il pischello del gruppo, Pocoto, invece è diventato grande, stavolta ha avuto il permesso di bersi una birretta, motivo per cui secondo me a un certo punto è diventato un po' pallido in viso e sparava cazzate quanto virus. No, lo so, questa è grossa e non ci crede nessuno.

Escher (qui a destra con Pocoto) cerca di coinvolgerlo su quesiti teorici sui driver grafici.

L'amico escher trova in geno e barone due validi ascoltatori e li riempie di quesiti alquanto bizzarri, e ai quali non esistono risposte se non quelle di assoldare un killer ed eliminarlo.
Sandro cerca conforto (da parte di una ragazza al tavolo a fianco) nella configurazione dei suoi driver nvidia versione 72 e cerca di spiegarci il tutto scrivendo cose molto strane sulla tovaglia! Il problema non è dato dal fatto che lui scriva sulla tovaglia, ma che la tovaglia se l'era portata da casa per poterci scrivere!

Direi di non provare i comandi sui vostri sistemi, il pc potrebbe trasformarsi in una pizza salsiccia, peperoni, verze, aglio e scamorza!

Mario è bersaglio continuo delle provocazioni di virus il quale ha notato subito un certo colorito delle guance, segno evidente di ebbrezza, ed ha cercato di riportarlo, da buon samaritano quale è, sulle rette vie della sobrietà che un futuro medico patologo di C.S.I. deve avere. Inutile che Mario dica che non lo farà, tanto lo abbiamo capito che lui vuole studiare medicina per lavorare in un serial tipo CSI, NCIS, Dottor House, RIS (RIS??????? Mario!!!)

Virus incredulo davanti alle quantità divorate da Mario!

Ma Mario insiste...

Mario che continua a mangiare, incurante delle possibili conseguenze.

Motobruno sta ancora pensando se ha dato le dritte giuste ai passanti per arrivare nei luoghi richiesti, il fatto che abbia detto a qualcuno che deve passare la dogana di Brogeda per arrivare in Piazza Duomo ha poca rilevanza sostanziale.

Ci abbiamo provato pure con una rosa a calmare escher...

Il clima è più disteso di Mario, la pancia è piena, i bicchieri si svuotano e così do il via al cameriere per portare la torta, che voleva essere un piccolo ringraziamento per tutti quelli che sono venuti fino a Milano e per festeggiare oltre ai 5000 utenti anche i 5 anni di FOL (era questo il motivo per cui sono passato in pizzeria prima di andare in stazione, mailga direbbe: "un genio!").

Il birradotto non è bastato, liquidi finiti!

Tutti sembrano apprezzare e vi devo dire che mangiarsi il logo di FOL non è una cosa da tutti i giorni.
E succede qualcosa che non avrei mai pensato: Mario mi stende mangiandosi almeno 4 fette di torta, io dopo due devo dare forfait e mailga, basito, a quel punto smette anche di fare battute sulle quantità che mediamente divoro.

Il dolce non poteva mancare.

Foto di gruppo e poi, prima di salutarci, un giro di limoncelli e liquori al cioccolato (a dire il vero abbiamo finito le bottiglie che ci avevano portato e se ne avessero portato qualche dozzina in più sarebbe stato meglio, a detta di virus).

A geno l'onore di spegnere la candelina.

Siamo tutti felici di una serata che si è svolta nella miglior maniera, conoscenza a fine serata la conoscenza l'ha praticamente persa (o era la coscienza?) e ci avviamo verso casa.

I partecipanti da sinistra a destra: conoscenza, Pocoto, escher, virus, Robyduck, MarioS, mailga, Motobruno, sandro1972, "amico di mailga", e barone. Geno sta facendo la foto.

Vorrei ringraziare tutti quelli che sono venuti e hanno fatto sacrifici, anche lavorativi, per essere presente alla nostra pizzata. Credo che ne sia valsa la pena, e sono convinto che dopo due esperienze estremamente positive il ritrovo degli utenti di FOL davanti a una pizza e una birra, in futuro non deve più mancare.

Un abbraccio a tutti e "buon tutto..." (nooooooooo!!!! SANDROOOOOOOOO!!!!!)