Firefox con il turbo

Da FOL Wiki.
Obsoleto.png Guida obsoleta!
La procedura descritta in questa guida non è più valida per le ultime release di Fedora.

Fai una Ricerca per vedere se esiste una guida più aggiornata.

Questa guida è tratta dal sito forevergeek e vista la netta differenza di velocità del browser Firefox si è deciso di pubblicarla qui. Naturalmente l'operazione non è senza rischio visto che si modificano alcune variabili del cuore di Firefox, ma si è notato un miglioramento di velocità. Ne vale la pena solo sui collegamenti Internet a banda larga, altrimenti lasciare tutto così com'è.
Le modifiche sono poche e si può tornare indietro in qualsiasi momento ripristinando i valori iniziali, se si vedono che le tabelle delle pagine web non vengono visualizzate in modo corretto ripristinate i valori di default.
Ora le cose da fare sono le seguenti:
Aprire il browser, digitare nella barra degli indirizzi about:config e dare l'invio.
Si apre una pagina piena di valori true, false, con numeri e il nome delle impostazioni. Con l'aiuto di Firefox "Filter" man mano cercare le impostazioni che interessano:

  1. Cercare network.http.pipelining e cliccare due volte sulla voce false in modo che assuma il valore true.
  2. Anche la voce network.http.proxy.pipelining è da impostare come true seguendo la procedura di prima.
  3. Cercare network.http.pipelining.maxrequests e impostare il valore a non più di 30, mettere 16 visto che il default è 4.
  4. Ora cliccare col tasto destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina about:conf. Scegliere new dal menu e integer. Verrà chiesto il nome del parametro e lo si mette:

nglayout.initialpaint.delay e cliccando su OK si dovrebbe inserire il valore, metterlo a 0. Questo è il tempo che il browser aspetta prima di agire sulle informazioni ricevute.
Fatto!

Se si hanno difficoltà basta cliccare sui singoli parametri col tasto destro del mouse e premete "reset" (azzera).